Online users

Trescore Cremasco origini e storia - Enduro Social Club Asd

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dove siamo > Trescore Cremasco

Trescore Cremasco è un comune della provincia di Cremona in Lombardia.

ETIMOLOGIA
Potrebbe essere collegato alla voce tresca, luogo dove si trebbia (lavorare il grano con la trebbiatrice). Secondo alcuni il nome era collegato a trans Cherio che significa "al di là del fiume Cherio". La specifica è identificativa della zona.
CENNI STORICI
Il nome "Trescore" compare per la prima volta in alcuni documenti di Enrico VI, datati 1192; in essi erano anche citati i nomi di altri villaggi: Cremosanum (oggi Cremosano), Casaletum (Casaletto Vaprio), Bordenacium (località di cui oggi non abbiamo più tracce) e Quintanus (Quintano). Nell'opera Terre nostre Mons. Zavaglio tenta di definire l'etimologia del nome Trescore, facendolo derivare o da Tres curiae o Tres curtes, ovvero "tre cascine", intorno alle quali si sarebbe poi sviluppato l'abitato. Queste tre nuclei potrebbero essere:
Merlo da moerulus (fortezza). Forse una fortificazione ubicata nella zona occidentale del paese, in direzione Palazzo Pignano.
Tedolto da teda (pino); probabilmente la "zona dei pini".
Chiusure, possibile riferimento agli argini che venivano costruiti nella zona nord contro i riflussi d'acqua nelle parti basse del villaggio.
Finora, il nome del paese non è stato rintracciato in altri documenti e, vista l'assenza di torri, castelli o ville legate a famiglie nobili della zona, si ritiene che Trescore non fu mai sottoposto al potere di feudatari o famiglie dominanti. Ciò ha probabilmente facilitato la formazione di famiglie contadine di piccoli proprietari terrieri. Nel 1449, Trescore passò sotto il dominio veneto e, nel 1580 venne legato alla Diocesi di Crema. Tra i secoli XIII e XVII, diverse epidemie flagellarono il piccolo centro abitato, causando numerose vittime. Probabilmente, durante uno di questi eventi pestilenziali (inizi del XVI secolo), venne edificata la chiesetta di S. Rocco. Il secolo XVIII portò un'ondata di benessere: infatti nel 1758 venne edificata, in stile barocco, la Chiesa di Sant'Agata. Tradizione vuole che la Santa domò un incendio divampato in un deposito di polvere da sparo, che altrimenti avrebbe raso al suolo gran parte dell'abitato. Trescore cadde sotto la Francia nel 1797 e sotto l'Austria nel 1814. Come tutto il Cremasco, il borgo venne accorpato alla provincia di Lodi-Crema. Nel 1859, con la riorganzzazione del territorio seguita all'Unità d'Italia, Trescore venne aggregato alla provincia di Cremona.
CANALE VACCHELLI
Il Canale Vacchelli (altresì detto Canale Marzano) è un canale irriguo della provincia di Cremona, fortemente voluto dal senatore Pietro Vacchelli e realizzato tra il 1887 ed il 1892 dal Consorzio Irrigazioni Cremonesi. Il canale è lungo 34 chilometri. La sua portata è di 38,5 metri cubi di acqua al secondo e consente l'irrigazione di un'area di ottantamila ettari. Il Vacchelli deriva dall'Adda in località Marzano-Bocchi, nel comune di Merlino (in provincia di Lodi), ove si utilizza una chiusa del fiume per convogliare le acque nel canale, presso la morta del Bocchi che dà il nome alla località. Attraversa quindi la pianura cremasca con andamento nord ovest-sud est passando per Spino d'Adda, Palazzo Pignano, Vaiano Cremasco e Trescore Cremasco, per poi giungere a Crema di cui attraversa, pensile, la periferia settentrionale. Scavalca il fiume Serio mediante un ardito ponte e quindi prosegue verso Salvirola. Qui il suo corso si divide: un braccio va a confluire nel Naviglio di Cremona, mentre il ramo principale prosegue verso sud ovest terminando alle Tombe Morte, importante nodo idraulico, ove le sue acque vanno a miscelarsi con quelle del già citato Naviglio di Cremona e del Naviglio Grande Pallavicino che qui si incontrano.

Le origini del paese
Trescore Cremasco in origine era costituito da tre cascine (Chiusure, Merlo, Tedolto), che, con il tempo, raggruppando intorno a sé altre abitazioni, hanno dato luogo ad un villaggio rurale.
Il nome CHIUSURE indicava gli argini costruiti per proteggere le case dalle acque del Lago Gerundo.
Il MERLO indicava un luogo fortificato che sorgeva nella parte occidentale a scopo di difesa.
Il TEDOLTO (dal latino "teda" = "pino selvatico") indicava la terza corte, che fino alla metà del 1800 era circondata da alti pini.
La storia a tappe
1192 - Il nome "TRESCORE" compare per la prima volta in un diploma imperiale di Enrico VI.
1449 -Trescore passa sotto la dominazione veneta.
1580 -Il paese viene tolto all'autorità del vescovo di Piacenza e Unito alla Diocesi di Crema.
1630 -Gravissima epidemia di peste.
XVIII sec -Periodo di espansione e di benessere testimoniato dalla costruzione della chiesa parrocchiale.
1797-Trescore cade sotto il dominio francese.
1814 -Trescore cade sotto il dominio austriaco.
Con la legge 23e la risistemazione del territorio attuata dopo l'unità d'Italia, la provincia di Lodi-Crema viene soppressa e Trescore aggregato alla provincia di Cremona.

DATI RIEPILOGATIVI
Popolazione Residente 2.931 (M 1.450, F 1.481)
Densità per Kmq: 494,3
Superficie: 5,93 Kmq
CAP 26017
Prefisso Telefonico 0373
Codice Istat 019109
Codice Catastale L389
Denominazione Abitanti trescoresi
Santo Patrono Sant'Agata
Festa Patronale 5 febbraio
Il Comune di Trescore Cremasco fa parte di:
Regione Agraria n. 2 - Pianura di Crema
Comuni Confinanti
Bagnolo Cremasco, Casaletto Vaprio, Crema, Cremosano, Palazzo Pignano, Quintano, Torlino Vimercati, Vaiano Cremasco.
Il Cremasco (Cremàsch in dialetto cremasco) è un'area geografica situata nel cuore della Lombardia, corrispondente alla parte settentrionale della Provincia di Cremona,
della quale rappresenta la zona più industrializzata e densamente abitata. Il suo centro principale è la città di Crema e attualmente costituisce una delle 4 circoscrizioni per l'impiego in cui è suddivisa la provincia cremonese.
Indice
  • 1 Storia
  • 2 Caratteristiche
  • 3 Il Cremasco
    • 3.1Comuni della circoscrizione di Crema
    • 3.2L'ipotesi di una provincia di Crema
  • 4 Suddivisione storica del territorio cremasco
  • 5 Note
  • 6 Bibliografia
  • 7 Voci correlate
  • 8 Altri progetti
  • 9 Collegamenti esterni

Enduro Social Club Associazione Sportiva Dilettantistica Via Papa Giovanni XXIII, 3  26017 Trescore Cremasco Cr  

c.f. p.iva 01385380199

 
Torna ai contenuti | Torna al menu